Cans for Hydrogen

SCHEDA PROGETTO

ACRONIMO:

C4H2

    TARGET:

    Il progetto  “Cans for Hydrogen” ha due obiettivi principali:

    • produrre da lattine o da scarti metallici di alluminio una polvere che, al contatto con acqua o soluzioni acquose, sviluppi idrogeno;
    • progettare un dispositivo in grado di sfruttare la suddetta polvere per produrre idrogeno.

    C4H2 mira quindi ad ottenere idrogeno con un approccio sicuro per l’uomo e per l’ambiente con attenzione all’economia circolare.

    STATUS:

    In corso

    DESCRIZIONE:

    L’idrogeno è una sostanza difficilmente trasportabile e immagazzinabile, tuttavia esistono diversi modi per produrla. Alcuni metalli, ad esempio l’alluminio, possono reagire con l’acqua per liberare idrogeno producendo materiali non inquinanti come ossidi e idrossidi. Se tali metalli possono essere poi ottenuti da materiale di scarto come le lattine, ecco che la generazione di idrogeno contribuisce a ridurre anche l’inquinamento ambientale.

    Sulla base di tali considerazioni e nell’ambito del progetto C4H2, ReActive – Powder Technology si propone di realizzare una famiglia di polveri metalliche in grado di generare idrogeno con rateo controllato quando immerse in acqua o in un’opportuna soluzione acquosa. Tali polveri sono prodotte attraverso la tecnologia NHEMA e non contengono sostanze dannose per l’ambiente né prima né dopo la reazione che porterà alla generazione dell’idrogeno. I residui della polvere, infatti, potranno essere riutilizzati con diverse funzioni, ad esempio, come ritardanti di fiamma o componenti biocide.

    Il dispositivo che verrà realizzato sarà modulare e realizzabile in diverse dimensioni in base all’applicazione. Nelle versioni di maggiori dimensioni, ogni singolo dispositivo sarà in grado di garantire il corretto funzionamento di un autoveicolo a idrogeno per almeno 30 km ad almeno 30 km/h. Una volta utilizzato, il dispositivo potrà essere rigenerato con nuova polvere e riutilizzato.

    APPLICAZIONI:

    Generazione di idrogeno in caso di emergenza.

    PARTNER:

    Space Propulsion Laboratory

    Politecnico di Milano

    Stato del progetto 

    Stato di avanzamento globale
    0%
    Design e ottimizzazione della polvere
    0%
    Design e ingegnerizzazione del dispositivo
    0%

    Il progetto in breve 

    Impatto ambientale globale
    0%
    Sicurezza del dispositivo
    0%
    Sicurezza della polvere
    0%
    Contenuto metallico polvere (minimo)
    0%
    Generazione di idrogeno in soluzione acquosa
    0%
    Generazione di idrogeno in acqua
    0%